Ricetta: Il Bagnetto

 
Non sono una foodblogger, non invento ricette (a volte le modifico) semplicemente adoro cucinare e fotografare il cibo e non nascondo che mi piacerebbe lavorare nel campo alberghiero o di ristorazione (non necessariamente come cuoca), ve l'ho detto, ho troppi sogni.
In questo articolo propongo il bagnetto. Non chiedetemi le origini di questo "piatto", perchè se sapessi tutto a quest'ora sarei già a masterchef (conoscono di quelle cose i concorrenti che io me le sogno).
Ho preso semplicemente una salsa, che a volte fa mia mamma e l'ho poi fotografata. Non mi sono mai cimentata nella food photography con l'impegno giusto, solitamente uso addirittura il cellulare, ma devo dire che ne sono uscita soddisfatta, ma non ancora vincitrice.
Quello che vi serve è un bel mazzo di prezzemolo, quelli che vendono nei supermercati, già pronti, sono sufficienti per una bella vaschetta. Mi raccomando, annusatelo e accertatevi che profumi, perchè io ho trovato di quei mazzi che nemmeno l'acqua è così inodore. Più avanti lo coltiveremo e magari vi racconterò anche di quello. Accarezzatelo, toccatelo... guardatelo nei dettagli delle foglie e solo a quel punto tagliatele e mettetele in un mixer, con un paio di spicchi d'aglio e un paio di acciughe sott'olio e frullate finché tutto non sia ben amalgamato. Ovviamente l'aglio va messo in base ai vostri gusti.
Consiglio di non mangiarlo in vista di un appuntamento importante, di qualsiasi natura esso sia. :)
A questo punto mettetelo in un contenitore ermetico, riempitelo di olio evo e aggiungetevi qualche acciuga intera e mescolate. Deve essere proprio immerso nell'olio. Mettetelo in frigo e mangiatelo dopo qualche ora su un crostino, nel pane, con i grissini, va bene con tutto.
Più rimane in frigo e più prende sapore, soprattutto dell'aglio, quindi immaginate voi dopo un paio di giorni cosa non troverete, una PRELIBATEZZA.

Ora veniamo a cosa ho utilizzato per le foto: Per il piano ho comprato da Leroy Merlin delle piastrelle adesive nere (costo 20,00 € la confezione da 12), sullo sfondo ho posizionato i vari gadget che ognuno di noi ha in casa e una coperta marrone.
Ho utilizzato la mia amata Canon 6D con montato il canon 100mm macro F2.8 e manuel puntava sul bagnetto una semplice luce fredda di una torcia a led, per il resto è semplice luce naturale.
A quel punto ho cercato di riprendere la scena in sè e anche i dettagli del piatto, utilizzando un macro volevo si vedesse bene il basilico sminuzzato.

Quindi ricapitolando:

- Ciuffo di prezzemolo (1,00 €)
- Aglio (1,50 € circa la confezione)
- Olio Evo
- Acciughe (1,80 € il vasetto sott'olio)
- 2h circa del vostro tempo tra ricetta e attrezzatura del set fotografico
- Una macchina fotografica
- Un obiettivo a grandi aperture per creare un buono sfocato (anche il 50mm và benissimo)
- Tanta pazienza e passione

Per qualsiasi domanda o consiglio sapete dove trovarmi e se provate la ricetta guai a voi se non me lo fate sapere.
Buona magica luce.

 
 
 

4 Comments

  1. Bablofil ha detto:

    Thanks, great article.

  2. Detoxic ha detto:

    Pero si puo sempre imparare e la ricetta delle lasagne con il suggerimento di non mescolare il sugo riscaldato per poi mettere l’unto del ragu sul fondo e eccezionale.

  3. Titan Premium ha detto:

    Il bagnetto verde una classica ricetta del Nord Italia, in particolar modo consumata in Piemonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *